“Punto di soccorso anti-Equitalia”. Inaugurato a Volla lo sportello del M5S

rsz_Punto di Soccorso anti Equitalia M5SNapoli, 22 novembre – È stato aperto anche in Campania – a Volla, in provincia di Napoli – il “Punto di soccorso anti-Equitalia” del Movimento 5 Stelle. Nella giornata di sabato erano presenti all’inaugurazione, in via Sandomenico 3, i parlamentari Carlo Sibilia, Luigi Di Maio, Salvatore Micillo, Paola Nugnes e il consigliere regionale Tommaso Malerba.

Dopo Cagliari e Lamezia Terme, grazie al Movimento 5 Stelle anche i contribuenti di Napoli e provincia avranno a disposizione uno sportello che consentirà loro di avere chiarimenti, in forma del tutto gratuita, su cartelle esattoriali. Nella sede di Volla saranno infatti presenti attivisti e professionisti che si metteranno a disposizione per dare una mano. “Quella mano – dice Sibilia – che lo Stato non gli dà più, che lo Stato gli ha tolto e che in realtà usa per bastonarli”.

“Voglio ringraziare – ha detto il deputato e vicepresidente della Camera, Di Maio – gli attivisti che hanno messo a punto questo centro e Tommaso Malerba che sarà il punto di riferimento per questa iniziativa in tutta la Campania. E Carlo Sibilia perchè ormai sono mesi che gira tutta Italia per far nascere questi centri. Oggi – ha aggiunto – noi non solo siamo l’unico gruppo politico di tutto l’Occidente, che tagliandosi lo stipendio fa partire nuove imprese e ne ha create già 630 dando almeno 1200 posti di lavoro in Italia, solo con 14 milioni di euro tagliati ai parlamentari del Movimento 5 Stelle. Siamo anche quelli che fanno da scudo perchè se è vero che bisogna far nascere nuove imprese, non bisogna far morire quelle che esistono. La ‘mortalità d’impresa’ è un grande problema in Italia perchè lo Stato italiano non mette al centro la persona ma gli affari. La prima cosa che abbiamo fatto nei Comuni dove governiamo è cacciare via Equitalia. Questa è un’idea di Paese diversa. Se ci mettiamo – ha concluso – tra l’aggressività di Equitalia verso i più deboli e il cittadino che è inerme, noi salviamo le vite e salviamo le imprese. Cioè salviamo l’economia e il benessere delle famiglie italiane”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ seventy seven = eighty four