Napoli, il Comune inaugura sala di incisione “Pino Daniele” in immobile confiscato alla criminalità

L’utilizzo della sala di registrazione, che sarà gestita dall’associazione Articolo 45, è gratuito per i giovani fino ai 29 anni. Il sindaco all’inaugurazione ha cantato il coro dei tifosi azzurri: “Un giorno all’improvviso”

sala incisione Pino DanieleNapoli, 8 febbraio – È stata inaugurata oggi alla presenza del sindaco Luigi de Magistris e dell’assessore alla Cultura Alessandra Clemente, la sala di registrazione “Comunale” collocata nel centro giovanile Casa della Cultura e dei Giovani di Pianura. Lo studio di registrazione, che si trova in immobile confiscato alla criminalità è stato dedicato a Pino Daniele e sarà gestito dall’Associazione Articolo 45. All’inaugurazione oltre a de Magistris e alla Clemente, erano presenti anche il musicista Nello Daniele e il Coro dei Sancarlini con il maestro Morelli.

“Siamo orgogliosi – ha detto il sindaco de Magistris – perché oggi consegniamo un altro pezzo della Casa della Cultura, che è un punto di riferimento per la formazione, la musica e la cultura. Le armi del riscatto della città insieme alla voglia di partecipazione democratica dei cittadini”.

La sala è realizzata in un locale insonorizzato ed è dotata di attrezzature professionali, che saranno messe a disposizione di gruppi giovanili emergenti e alla prima esperienza in sala di registrazione. Lo spazio è aperto ai giovani dai 16 ai 29 anni. Nel caso di gruppi musicali, il 30 per cento dei componenti della band deve avere meno di 35 anni. L’utilizzo della sala è gratuito e verrà data assistenza agli utilizzatori attraverso la consulenza di un fonico e altro personale specializzato.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato l’assessore Clemente – è realizzare un corpo a corpo culturale con la marginalità, la violenza e il degrado, che possono catturare tanti ragazzi. Noi vogliamo produrre batticuori positivi legati alla musica, alla cultura, allo stare insieme. Il messaggio che vogliamo lanciare ai ragazzi – ha concluso – è di stare con noi, con progetti di altissima qualità e di lasciarsi alle spalle la strada e i suoi pericoli”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

30 + = thirty seven