de Magistris punta a far vivere piazza del Plebiscito. Da dicembre spazio alle botteghe artigiane

rsz_Piazza del Plebiscito.jpg

Napoli – Piazza Plebiscito. Photo by Gabriele Ravanetti is licensed under Creative Commons.

Dal mese di dicembre Piazza del Plebiscito non sarà più un luogo isolato com’è ora ma si trasformerà in un centro di attrazione turistica e commerciale. Ad annunciarlo sono stati il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’assessore all’Urbanistica Carmine Piscopo. Secondo il piano comunale, sotto il colonnato saranno posizionati dei locali mentre nell’ipogeo saranno organizzate mostre e spettacoli.

La piazza nelle intenzioni della Giunta comunale sarà un luogo non solo commerciale. Grande importanza avrà il settore culturale, grazie alla presenza di caffè letterari e all’organizzazione di eventi che potrebbero e dovrebbero contribuire al rilancio della zona.

I prezzi per l’affitto dei locali sono stracciati. Circa 8 euro al metro quadro contro i 45 euro di Posillipo e i 60 del Vomero. Sono prezzi che non sono stati decisi dal Comune ma dalla Prefettura. In tutto sono sei i negozi – di proprietà del Fondo edifici di Culto, che appartiene al ministero dell’Interno – pronti ad essere assegnati, tre di 21 metri quadri per i quali è richiesto un canone di 168 euro al mese e due locali per i quali sono richiesti rispettivamente 864 euro e 1.448 euro. Inutile dire che è già partita la corsa alle candidature, specie da parte di note griffe storiche partenopee.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

− 1 = seven