Classifica TRIVAGO delle 20 località più alla moda: La Campania non c’è

Troppo degrado blocca il turismo

Il portale europeo di ricerca hotel TRIVAGO, ha pubblicato la classifica delle 20 località più alla moda, dove soggiornare ad un prezzo inferiore a 100 euro a persona (per notte).
Ad aggiudicarsi il primo posto è stata l’isola greca di Kos dove soggiornare dall’11 al 27 luglio costa appena 36 euro.
Le mete italiane che sono riuscite ad entrare nella classifica sono Rimini, dove si può dormire spendendo 54 euro a notte, Gallipoli con 63 euro e San Teodoro con 75 euro.
Assente la Campania che pure avrebbe le potenzialità di creare attrazzioni turistiche adatte ai giovani che, aiutati dai genitori, desiderano farsi una vacanza senza spendere molto.
I motivi di questa assenza sono tutti da ricercarsi nel cattivo stato ambientale in cui versano molte spiagge campane e nell’assenza di divertimenti come locali alla moda e discoteche.
Se ci fosse la volontà da parte di politici e classe dirigente, si potrebbe puntare a creare tante piccole Rimini in luoghi da valorizzare come Licola, Lago Patria, Pinetamare, ecc.
Napoletani e casertani devono pretendere il funzionamento dei depuratori, la cura delle spiagge, la creazione di divertimenti atti a popolare quelle zone di un turismo sano.
La politica deve smetterla di promettere piani di risanamento e riqualificazione di quelle zone, piani che rimangono inattuati e che servono solo a depredare risorse pubbliche.
Banditi degrado, brutture e tutto quello che è partorito in gran parte dall’abbandono delle Istituzioni ma anche dai tanti cittadini onesti che, invece di essere costretti ad andare “a villeggiare” fuori regione, devono chiedere a gran voce il rispetto dei propri diritti.
E il proprio diritto è anche avere in regione delle spiagge a misura d’uomo, pena altrimenti: la mancanza di turismo, la povertà, la proliferazione di ghetti.

 

Articolo di Elpidio Ercolanese

Foto articolo di: Selenia Morgillo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ninety eight − ninety six =