Bagnoli, entra in funzione il parcheggio di interscambio di viale della Liberazione

Può ospitare fino a 330 auto e oltre 100 moto. È totalmente interrato e si sviluppa su oltre 10.000 mq distribuiti su tre livelli collegati da vani scala antincendio e da ascensori oleodinamici. È collegato con la Stazione Bagnoli-Agnano della linea M2 (Pozzuoli-San Giovanni)

Bagnoli.parcheggio.LiberazioneNapoli, 2 maggio – È entrato in funzione oggi, lunedì 2 maggio, il parcheggio di interscambio di viale della Liberazione, a Bagnoli. Il parcheggio può ospitare fino a 330 auto e oltre 100 moto. È totalmente interrato e si sviluppa su oltre 10.000 mq distribuiti su tre livelli, collegati da vani scala antincendio e da ascensori oleodinamici. È collegato direttamente con la Stazione Bagnoli-Agnano della linea M2 (Pozzuoli-San Giovanni). Il costo dell’intervento – si legge in una nota dell’Amministrazione comunale – ammonta a circa sette milioni di euro, totalmente finanziati dal Comune di Napoli

Il parcheggio è stato pensato come nodo di interscambio integrato, tra veicoli privati, bus e linea 2 della metropolitana, fondamentale per intercettare i flussi diretti al centro della città e provenienti dalla zona occidentale e dell’area metropolitana, oltre che dai quartieri Bagnoli e Fuorigrotta. Contemporaneamente, all’estremo opposto della linea M2, in corrispondenza della stazione San Giovanni-Università, sono in corso verifiche tecnico-amministrative necessarie all’apertura al pubblico di un altro nodo di intercambio per circa 500 posti auto.

Per pubblicizzare l’entrata in esercizio del parcheggio di viale della Liberazione, la sosta sarà gratuita per i primi 7 giorni dopo l’apertura di lunedì 2 maggio. Successivamente saranno definite tariffe agevolate per chi è in possesso di abbonamento ai mezzi pubblici e per i residenti della zona.

“Abbiamo intenzione con l’Amministrazione comunale – ha dichiarato ai microfoni della webtv del Comune, l’amministratore unico di Anm, Alberto Ramaglia – di proporre una tariffa di 1 euro per quattro ore e 2 euro per l’intera giornata. Punteremo anche a tariffe integrate con Trenitalia, così da avere una tariffa agevolata per quanti utilizzano la linea M2”.

“Si tratta di un vero parcheggio di interscambio – ha detto l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità, Mario Calabrese – perché abbiamo sotto lo spazio per le macchine e sul piazzale gli autobus dell’Anm e abbiamo l’ingresso diretto con la linea 2 delle Ferrovie dello Stato”.

“Questo parcheggio di interscambio – ha affermato il primo cittadino, Luigi de Magistris – è uno snodo strategico per la città e anche per la città metropolitana. È importantissimo e c’è un grande lavoro alle spalle per il territorio e per collegarlo sempre di più con gli altri quartieri della città. Un lavoro – ha aggiunto – che si unisce a quello che stiamo completando in queste ore sull’altro parcheggio a San Giovanni, dove questa amministrazione qualche tempo fa ha contribuito efficacemente insieme alle Ferrovie per portare la linea 2. Da oggi, quindi, l’area occidentale e l’area orientale saranno maggiormente unite”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

twenty seven − = twenty two